Tutorial Photoshop - Effetto fluido metallico

Tutorial Photoshop – Effetto fluido metallico

Questo breve Tutorial vi spiegherà come modificare il vostro soggetto con effetti di fluidificazione.

PRELAVORAZIONE – In camera fotografica

Abbiamo preventivamente preparato la sala fotografica e vestito la modella con un fascio di carta Metal Silver, tipicamente usata per la stampa di etichette autoadesive.

fluidifica

Alcuni scatti in sala fotografica

PRIMO PASSO – Lavorare il vestito con Filtro Fluidifica

Una volta effettuato lo scatto giusto abbiamo elaborato l’immagine con il filtro “Fluidifica” per dare movimento al vestito (Fig. 1). Questo filtro permette di rendere liquida l’immagine, potendo deformarla a piacimento. È molto importante non esagerare con il filtro: l’immagine deve risultare il più possibile naturale.

fluidifica

(Fig. 1) Filtro Fluidifica

SECONDO PASSO – Fusione di immagini

Il secondo step è quello di fare una ricerca e selezione di immagini che andremo ad utilizzare per fondere assieme al soggetto. La nostra ricerca si è indirizzata su immagini di schizzi liquidi color argento. Non sempre però si trovano le immagini giuste: in alcuni casi sarà necessario prelavorarle. Se l’immagine è a colori, sarà sufficiente ridurre i valori di saturazione per farla diventare di color argento. (Fig. 2).

fluidifica

(Fig. 2) Schizzi argento

TERZO PASSO – Dettagli importanti

Abbiamo quindi aggiunto dei capelli più voluminosi per dare movimento al volto del soggetto e dato un tocco di rosso per evidenziare le labbra (Fig. 3). I dettagli sono essenziali in un’immagine come questa. Lavorare sui dettagli significa riuscire a creare un’immagine di alta qualità. Anche per i capelli è stato necessario trovare immagini e plasmarle assiame al contesto. Il tocco di rosso è stato creato con effetti Photoshop.

fluidifica

(Fig. 3) Capelli e Labbra

QUARTO PASSO – Regolazioni e ulteriori lavorazioni

Utilizzando gli strumenti di regolazione Tonalità/Saturazione e Curve, abbiamo dato uniformità a tutta l’immagine. Lavorare con le regolazioni è necessario per dare una logica univoca all’immagine. Essendo composta da più immagini è necessario arrivare a dare all’immagine una “consistenza” che dia l’impressione che l’immagine stessa sia, anche se impossibile,

Prendiamo quindi i vari pezzi che ci serviranno.

fluidifica

(Fig. 4) Regolazioni

QUINTO PASSO – Mockup sul prodotto

Il passaggio finale è quello di utilizzare l’immagine per utilizzarla come etichetta frontale per un prodotto. La scelta è caduta su una crema viso, per andar a dare un tocco di lusso, visto l’utilizzo di colori e materiali argentati (Fig. 5).

fluidifica

(Fig. 5) Mock-up grafico

 

ED ECCO IL RISULTATO:

fluidifica

Immagine completata

Visualizza altro

Lascia un commento